Questo sito utilizza i cookie, sia tecnici che analitici anche di terze parti, cliccando su OK, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Cookie Policy

Ok

Tutti i nostri prodotti vengono lavorati, trasformati e confezionati nel pieno rispetto delle norme vigenti.

Nonostante tutto, alcuni prodotti che manipoliamo ossia ARACHIDI, FRUTTA A GUSCIO, SEMI OLEOSI, CEREALI CONTENENTI GLUTINE ed ANIDRIDE SOLFOROSA (SO2), in quanto ALLERGENI, potrebbero arrecare disturbi quali INTOLLERANZE e/o ALLERGIE.

L'ARCOBALENO DELLE TRADIZIONI SRL, con il presente avviso, intende sollevarsi da qualunque responsabilità derivante da eventuali problemi che potrebbero intercorrere con il consumatore finale, il quale prende visione e coscienza di quanto scritto e conferma il consenso alla navigazione ed all'eventuale acquisto.

Tutti i nostri prodotti vengono lavorati, trasformati e confezionati nel pieno rispetto delle norme vigenti.

Nonostante tutto, alcuni prodotti che manipoliamo ossia ARACHIDI, FRUTTA A GUSCIO, SEMI OLEOSI, CEREALI CONTENENTI GLUTINE ed ANIDRIDE SOLFOROSA (SO2), in quanto ALLERGENI, potrebbero arrecare disturbi quali INTOLLERANZE e/o ALLERGIE.

L'ARCOBALENO DELLE TRADIZIONI SRL, con il presente avviso, intende sollevarsi da qualunque responsabilità derivante da eventuali problemi che potrebbero intercorrere con il consumatore finale, il quale prende visione e coscienza di quanto scritto e conferma il consenso alla navigazione ed all'eventuale acquisto.

Fave Secche in Guscio Pugliesi

La fava (Vicia faba), originaria del Nord Africa e della regione del Mediterraneo, è stata la leguminosa più coltivata prima dell'introduzione del fagiolo. Le fave somigliano al fagiolo bianco di Spagna ma sono più grandi. 

Le fave assicurano benefici nutrizionali simili a quelli dei fagioli, e vengono usate in molti piatti mediterranei e cinesi.

3,50 €

Peso


Descrizione

La fava ha una storia molto interessante. Secondo la leggenda, il filosofo e matematico greco Pitagora avrebbe potuto evitare di essere ucciso se fosse fuggito attraversando un campo di fave. Perché non lo fece? Gli storici pensano che soffrisse di favismo, una dolorosa patologia del sangue scatenata dal mangiare le fave o dal respirare il polline delle piante fiorite. Il favismo è provocato da un errore metabolico innato, un difetto genetico che causa la rottura dei globuli rossi quando il soggetto mangia fave o inala il polline della pianta. Non c'è un modo noto per eliminare o inattivare le sostanze responsabili. Si pensa che il favismo colpisca fino al 35% di alcune popolazioni mediterranee e il 10% dei neri americani. I sintomi di favismo comprendono vertigini, nausea e vomito, seguiti da anemia grave. Chi soffre di favismo deve assolutamente evitare le fave.

Può contenere tracce di:
ALTRA FRUTTA A GUSCIO, SEMI OLEOSI, ARACHIDI, CEREALI CONTENENTI GLUTINE, ANIDRIDE SOLFOROSA (SO2).

46 Articoli