Questo sito utilizza i cookie, sia tecnici che analitici anche di terze parti, cliccando su OK, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Cookie Policy

Ok

Tutti i nostri prodotti vengono lavorati, trasformati e confezionati nel pieno rispetto delle norme vigenti.

Nonostante tutto, alcuni prodotti che manipoliamo ossia ARACHIDI, FRUTTA A GUSCIO, SEMI OLEOSI, CEREALI CONTENENTI GLUTINE ed ANIDRIDE SOLFOROSA (SO2), in quanto ALLERGENI, potrebbero arrecare disturbi quali INTOLLERANZE e/o ALLERGIE.

L'ARCOBALENO DELLE TRADIZIONI SRL, con il presente avviso, intende sollevarsi da qualunque responsabilità derivante da eventuali problemi che potrebbero intercorrere con il consumatore finale, il quale prende visione e coscienza di quanto scritto e conferma il consenso alla navigazione ed all'eventuale acquisto.

Tutti i nostri prodotti vengono lavorati, trasformati e confezionati nel pieno rispetto delle norme vigenti.

Nonostante tutto, alcuni prodotti che manipoliamo ossia ARACHIDI, FRUTTA A GUSCIO, SEMI OLEOSI, CEREALI CONTENENTI GLUTINE ed ANIDRIDE SOLFOROSA (SO2), in quanto ALLERGENI, potrebbero arrecare disturbi quali INTOLLERANZE e/o ALLERGIE.

L'ARCOBALENO DELLE TRADIZIONI SRL, con il presente avviso, intende sollevarsi da qualunque responsabilità derivante da eventuali problemi che potrebbero intercorrere con il consumatore finale, il quale prende visione e coscienza di quanto scritto e conferma il consenso alla navigazione ed all'eventuale acquisto.

Datteri Secchi

La pianta da dattero esisteva già nelle coltivazioni degli assiri e degli egiziani. La presenza del dattero si ritrova nei motivi ornamentali dei sepolcri egiziani e nelle citazioni in lingua persiana, berbera, egiziana e araba. Erodoto parla dei datteri di Babilonia, Strabone di quelli d'Arabia, Plinio si sofferma su quelli delle Canarie. Iside e Osiride nella mitologia egiziana tenevano tra le braccia come simbolo di fertilità una palma da dattero. Pianta e frutto comparivano sulle monete Cartaginesi, per i greci era ornamento nei trofei, gli ebrei offrivano al Signore il miele di dattero e lo stesso facevano i romani con i loro dei. Per i cattolici, la palma, oltre ad essere simbolo di martirio, ricorda l'entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme.

1,50 €

Peso


Descrizione

Il dattero viene oggi coltivato in Iraq, Iran, Israele, Egitto, Arabia, Libia, Algeria, India, Tunisia, Marocco, Africa occidentale e California.

VARIETA’

Una prima suddivisione dei datteri, basata sul sapore e sulla consistenza del frutto in normali condizioni di maturazione è quella fra:

a) datteri morbidi, con polpa tenera, alto contenuto di umidità e basso contenuto di zuccheri;

b) datteri semi-asciutti, con polpa soda, medio contenuto di umidità ed alto contenuto di zuccheri;

c) datteri asciutti, con polpa dura, molto asciutti e con alto contenuto di zuccheri.

Le varietà descritte di seguito sono quelle più comunemente commercializzate sul mercato:

Deglet Nour: semi-asciutto, è il dattero in assoluto più conosciuto, di colore chiaro, di lunghezza media di 4,5 centimetri e di 7 grammi di peso medio.

Medjoul: morbido, è il dattero più grande e soffice presente sul mercato: il suo peso medio è di 15-23 grammi. Si raccoglie in ottobre ed è di colore scuro.

I datteri Medjoul sono suddivisi nei seguenti calibri:

 Israele                           Calibro                              Peso dei singoli frutti

                                      Large                                 18-23 g

                                      Giant                                  23+ g

                                      Super Giant                        26+ g

California                      Calibro                                Frutti per libbra

                                     Large                                   20-23

                                     Jumbo                                 16-19

Kenta: semi-asciutto, si raccoglie i primi di ottobre, meno dolce degli altri datteri, di colore chiaro, lunghezza media di 4,5 centimetri e 7 grammi di peso medio

Allig: morbido, si raccoglie in novembre, è soffice, di colore scuro, lunghezza media di 5 centimetri e 7 grammi di peso medio

Kuwat: semi-asciutto, simile all'Allig in colore, peso e dimensioni, è però di forma più allungata ma meno dolce di quest'ultimo

Halawy: morbido, soffice e molto dolce è di forma allungata ed ha un peso medio di 7/10 grammi

Zahidi: semi-aciutto, di colore dorato, rotondo e non molto dolce, ha un peso medio di 7/10 grammi.

Hayani; semi-asciutto, è una varietà a maturazione precoce originaria dell'Egitto e ad alto produttività. 

Amary: morbido, spesso scambiato per il Medjoul, è un dattero di dimensioni notevoli con peso dei singoli frutti che varia fra i 15 ed i 23 grammi.

Dayri: semi-asciutto, di colore marrone scuro e di peso medio di 7-10 grammi.

Hadrawy: morbido, simile all'Hadrawi, ha un peso medio di 7/10 grammi per frutto.

PROCESSO PRODUTTIVO

E’ il frutto di una palma delle zone aride subtropicali che raggiunge la piena produzione solo dopo l'ottantesimo anno di vita. I frutti vengono raccolti al momento del loro massimo turgore e quando incominciano a diventare teneri. Vengono fatti maturare in apposite camere dove subiscono l'azione combinata del sole e del calore che varia a seconda delle varietà, da 22 a 72 ore. Prima di essere confezionati ed esportati i datteri vengono pastorizzati per distruggere i batteri gli insetti e le loro uova.

CONSERVAZIONE

Se conservati in celle frigorifere i datteri possono essere facilmente conservati per più di un anno senza pregiudicarne la qualità, osservando le seguenti condizioni: Temperatura:< 10 °C. Umidità relativa: < 50%

 

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Tutta la pianta del dattero si rende utile all'uomo: dal tronco si può ottenere un buon legno da costruzione, si può ricavare un liquido lattiginoso e dolciastro, che si trasforma in bevanda dopo la fermentazione. Dai datteri si ottiene anche un pane speciale, dai frutti fermentati si estrae l'alcool, dai semi macinati una farina per l'alimentazione animale, con le foglie si costruiscono capanne, si fabbricano corde, reti da pesca, ecc.

VALORI NUTRIZIONALI MEDI PER 100 GRAMMI DI PRODOTTO EDIBILE

Calorie                     kcal               275

Energia                    kj                1151

Grassi                      g                  0,45

Proteine                   g                  1,97

Carboidrati               g                73,51

Può contenere tracce di:
ALTRA FRUTTA A GUSCIO, SEMI OLEOSI, ARACHIDI, CEREALI CONTENENTI GLUTINE, ANIDRIDE SOLFOROSA (SO2).

46 Articoli